• Phone: +39 348 8907636
  • Email: info@primositoweb.it

Monetizzare con The Moneytizer

PrimoSitoWeb SRL > Affiliation marketing > Monetizzare con The Moneytizer
The Moneytizer

Monetizzare con The Moneytizer

The Moneytizer è una piattaforma pubblicitaria che ti permette di monetizzare attraverso la pubblicazione sul tuo sito web o blog di annunci pubblicitari.

In un articolo precedente abbiamo parlato di affiliazione, dove si riceve un compenso promuovendo la vendita dei prodotti di aziende che hanno attivato un programma di affiliazione (ad esempio Amazon). Per ogni azione che viene portata a termine, sia essa una vendita o altro, ti verrà riconosciuta una commissione sul valore del bene venduto.

Nel caso di piattaforme pubblicitarie dove tu diventi un loro Publisher, l’obiettivo è quello di guadagnare sul numero di click (AdSense è il classico esempio) o di impression (numero di visualizzazioni del banner pubblicitario). Il compenso che si ottiene pubblicando annunci pubblicitari sui propri siti dipende però da alcuni fattori, da cui difficilmente si può prescindere e dei quali bisognerà tenerne conto in un ottica di guadagno:

  1. paese da cui arriva il traffico (quali e quante campagne pubblicitarie sono disponibili per il tuo paese? quanto paga l’inserzionista per gli annunci pubblicati in Italia?);
  2. traffico generato sul sito (più alto è il tuo traffico, più alto sarà il guadagno);
  3. tempo medio per pagina (quanto tempo il visitatore rimane sulla tua pagina?);
  4. tasso di adblocking (il visitatore potrebbe aver bloccato la visualizzazione degli annunci pubblicitari);
  5. tipologia banner e loro posizionamento (ci sono alcuni banner che hanno un miglior CTR rispetto ad altri, soprattutto se correttamente posizionati).

In quest’articolo parleremo di The Moneytizer, circuito pubblicitario a cui sono iscritto da circa 2 anni.

Come scegliere una rete pubblicitaria?

Prima di entrare nel dettaglio della soluzione proposta da The Moneytizer, è importante fornire delle indicazioni su come scegliere una rete pubblicitaria piuttosto che un altra. Ovviamente l’obiettivo per tutti i publisher è quello di crearsi una rendita che sia la più alta possibile. Partendo dal presupposto che tu abbia un sito con un traffico importante (almeno superiore a 1000 visite/giorno), la scelta della rete deve essere fatta in base alla valutazione dei seguenti punti:

  • assistenza clienti;
  • modalità e tempistiche di pagamento;
  • CPM (Costo Per 1000 impression) o CPC (Costo Per Click) vantaggioso;
  • formati pubblicitari messi a disposizione ai Publisher;
  • facile implementazione degli annunci nel sito;
  • tasso di riempimento degli annunci;
  • pannello di controllo (statistiche) per tenere traccia dei risultati.

Per verificare infine quanto effettivamente una rete pubblicitaria sia adatta al tuo sito occorre testarla per almeno 3 mesi. Se il risultato che si ottiene non è soddisfacente valutate se continuare, cambiando strategia (anche semplicemente modificando la posizione dei banner o la loro grafica), oppure passate ad una nuova rete.

Cos’è The Moneytizer?

The Moneytizer è una rete pubblicitaria francese nata nel 2014, a cui, al momento della pubblicazione dell’articolo, sono iscritti oltre 79.000 PublisherPublisher è colui che fornisce lo spazio sul suo sito per la pubblicazione degli annunci pubblicitari degli inserzionisti.. Rappresenta una valida alternativa ad AdSense, ma può essere utilizzata anche assieme alla rete pubblicitaria di Google. The Moneytizer permette di monetizzare bene, garantendo delle opportunità di guadagno che possono essere superiori rispetto ad AdSense.


The Moneytizer

Procedura di registrazione

L’iscrizione al sito è molto semplice. Per creare il proprio account dovete cliccare sul pulsante REGISTRATI. Comparirà il seguente form:

Modulo registrazione a The Moneytizer

La registrazione richiede l’inserimento di alcune informazioni obbligatorie, tra cui:

  • nel caso di azienda indicare il nome dell’editore del sito Web e il nome della persona autorizzata a contrattare con The Moneytizer; se l’editore del sito è una persona fisica, indicherà il suo cognome e il suo nome;
  • numero di telefono:
  • valuta (euro o dollaro) per il pagamento;
  • email;
  • password;
  • stato di residenza

Una volta terminata la registrazione occorrerà completare il proprio profilo, inserendo anche:

  • indirizzo della sede centrale per una persona giuridica o l’indirizzo dell’editore del sito Web se si tratta di una persona fisica;
  • per la persona giuridica il numero di partita IVA intracomunitaria;
  • il numero IBAN per il pagamento mensile delle somme dovute per le campagne pubblicitarie create da The Moneytizer sul sito Web del Publisher;
  • il nome del sito Web e il relativo URL;
  • la categoria del sito Web;
  • il numero di visite al sito web (numero di pagine visualizzate al mese in media, numero di visitatori unici al mese in media);

Dovrete confermare anche che:

  • il sito web è conforme alle legge vigente, alla moralità e che non contiene parole che possano compromettere la dignità umana a contenuto razzista, xenofobico o pedofilo;
  • il sito Web non è una semplice “pagina personale”, un sito Web il cui accesso è limitato da una password e che non è un sito Web peer to peer o un sito o una piattaforma tipo di comunità;
  • la password

Dopo aver completata la procedura di registrazione il passaggio successivo sarà quello di inserire i banner pubblicitari all’interno del vostro sito.

Formati pubblicitari (banner) disponibili

The Moneytizer mette a disposizione dei publisher diversi banner pubblicitari, indicandone anche il corretto posizionamento, come potete vedere dall’immagine qui sotto:

Formati pubblicitari The Moneytizer

Per inserire il banner all’interno del sito dovete accedere con le vostre credenziali all’area dedicata al publisher:

Dashboard Publisher The Moneytizer

Cliccando sull’URL del sito si aprirà la seguente pagina:

Seguendo le indicazioni che vi vengono date dovrete inserire lo script dove volete che la pubblicità venga visualizzata all’interno del sito. Vi consiglio anche di leggere prima le FAQ (leggi le FAQ). La regola generale da seguire è comunque quella di non inserire un numero di banner eccessivo. Troppi banner potrebbero rovinare l’esperienza di navigazione nel sito da parte dell’utente. Si correa anche il rischio di essere penalizzati da Google. Vi consiglio anche di testare nel tempo sia i posizionamenti che i diversi formati dei banner, al fine di ottimizzare le entrate.

Attraverso la dashboard dedicata ai publisher è possibile accedere alle statistiche per ogni singolo banner:

The Moneytizer può essere una alternativa a AdSense?

La risposta è assolutamente SI, ma più che in alternativa iniziate ad utilizzarlo assieme a Google Adsense. Vi potrei suggerire diverse strategie basate sul tipo di formato, invasivo o non invasivo, sul posizionamento,.. In realtà lo stesso Moneytizer vi suggerisce quali banner utilizzare e come posizionarli all’interno del sito. Io ho seguito i loro suggerimenti e ha funzionato.

Integrazione con WordPress

Nel caso tu abbia un sito WordPress The Moneytizer mette a disposizione un plugin per l’inserimento dei banner pubblicitari. Una volta installato ed attivato, sarà sufficiente recarsi in Impostazioni –> The Moneytizer e poi su Tags. Il plugin può essere scaricato utilizzando il seguente link: The Moneytizer.

Conclusione

The Moneytizer è una piattaforma pubblicitaria che permette di monetizzare in maniera semplice il vostro sito/blog. Oltre alla facilità di inserimento dei banner all’interno dei contenuti, anche l’assistenza clienti è di ottimo livello. Se usate già AdSense non dovete rinunciare agli introiti pubblicitari di questa piattaforma, ma integratela con The Moneytizer. Non riempite il sito di pubblicità per evitare di essere penalizzati da Google, ma inserite gli annunci in maniera corretta. Man mano che andrete avanti sarete in grado di valutare quali annunci pubblicitari saranno più performanti in termini di redditività. Quindi, la parola d’ordine è: testare, testare e ancora testare.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Comment