• Phone: +39 348 8907636
  • Email: info@primositoweb.it

Microformati e SEO

PrimoSitoWeb SRL > SEO > Microformati e SEO
Microformati e SEO

Microformati e SEO

Cosa sono i Microformati, i Microdata e RDFA? Quali sono i principali microformati? Microformati e SEO, qual è il vantaggio nel loro utilizzo? Cosa sono i Rich Snippet?

Microformati, Microdata e RDFa sono 3 tipi di dati strutturati che possono essere utilizzati per ottenere informazioni aggiuntive nelle SERP dei motori di ricerca (“Rich Snippet“). Questa maggiore visibilità può influenzare gli utenti a cliccare sul link del vostro sito (miglioramento del CTR, ovvero della percentuale di click), anche se non siamo nelle primissime posizioni. E dal punto di vista SEO? Abbiamo già parlato di Microdata in un precedente articolo ora affronteremo i Microformati. Tali informazioni aggiuntive si ottengono implementando nel codice delle pagine web dei markup per i dati strutturati, utilizzando, generalmente, l’attributo class, al cui interno vengono posti dei valori che ne indicano il tipo. Essi sono costituiti dagli elemental microformats (XMDP, XFN, XOXO, RelLicense,..) e dai compound microformats (hAtom, hCard, hCalendar, hReview, hProduct). Per approfondire e conoscere tutti i microformati presenti e vedere come impelmentarli all’interno del codice HTML, si può visitare il sito web microformats.org. Da questo sito è anche possibile scaricare dei tools per creare in maniera automatica strutture dati che utilizzano i microformati.

Microdata e Google: i Rich Snippet

Cosa sono i Rich Snippet?  I Rich Snippet sono normali risultati di ricerca di Google con dati aggiuntivi visualizzati. Questi dati extra vengono solitamente estratti dai dati strutturati trovati nell’HTML di una pagina. Attraverso l’utilizzo di Microdata Google è in grado di generare risultati di ricerca più organizzati così da dare un’idea più precisa di quello che l’utente troverà nel sito.

I tipi di Rich Snippet comuni includono recensioni, ricette ed eventi.

Microformati e SEO: quali sono i vantaggi nel loro utilizzo?

Il vantaggio dal punto di vista SEO nell’utilizzo di tali strutture dati è legato ovviamente al fatto che i motori di ricerca si stanno sempre più evolvendo verso una ottica semantica e quindi siti che utilizzano dati strutturati vengono premiati rispetto ad altri che non ne fanno uso. Gli spiders sono infatti in grado di meglio estrapolare le informazioni che vengono inserite nei siti che utilizzano microformati. Utilizzateli ad esempio nelle pagine dei contatti, per creare schede informative riferite a persone o enti, per descrivere un prodotto, per le recensioni,..

Tuttavia, anche se alcune persone pensano che l’utilizzo dei dati strutturati possa migliorare il posizionamento nei motori di ricerca, Google ha affermato che l’utilizzo dei dati strutturati non è un segnale di posizionamento (“ranking signal”). Quindi, almeno per ora, il principale vantaggio nell’utilizzo dei Rich Snippet è l’ottenimento di una maggiore percentuale di clic nella SERP dei motori di ricerca.

Principali microformati

Di seguito riporto un elenco dei principali microformati:

  • adr: formato utilizzato per fornire informazioni sull’indirizzo;
  • geo: formato utilizzato per fornire le coordinate geografiche (latitudine e longitudine);
  • hAtom: formato utilizzato per il marking up dei feed Atom all’interno dell’HTML
  • hCard: formato utilizzato per creare strutture dati inerenti a persone, aziende, organizzazione e luoghi;
  • hCalendar: formato utilizzato per standardizzare e identificare eventi o date;
  • hListing: formato utilizzato per annunci di prodotti e servizi;
  • hMedia: formato utilizzato per la pubblicazione di immagini, video e audio;
  • hProduct: formato utilizzato per la descrizione di prodotti od oggetti;
  • hRecipe: formato utilizzato per la pubblicazione di ricette da cucina sul web;
  • hResume: formato utilizzato per la pubblicazione di curriculum e CV sul sul web;
  • hReview: formato utilizzato per la recensione di prodotti o servizi;
  • hReview-aggregate: formato utilizzato per l’aggregamento di informazioni di prodotti, servizi, business,..

Principali tipi di “Rich-Snippet”

Utilizzando i Microformati visti nel paragrafo precedente Google estrapola dalle nostre pagine informazioni che utilizza per costruire i Rich Snippet. Vediamone i principali:

Reviews (recensioni): visualizza una valutazione a stelle (su 5) o “star rating”. Può essere un singolo revisore o aggregare le recensioni degli utenti.

Recipes (ricette): tipo speciale di dati strutturati che si applica solo alle ricette. Il markup della ricetta include dati come il tempo per preparare il piatto, recensioni e immagini delle ricette.

Music (musica): fornisce a Google informazioni sulla musica, come le date di uscita dell’album.

Product Markup: fornisce informazioni ai motori di ricerca su specifici prodotti (incluso prezzo e immagini).

Organization (organizzazione): aiuta Google a capire le informazioni chiavi su una organizzazione, includendo indirizzo, logo e informazioni di contatto.

Top Stories (notizie principali): permette al sito di apparire nei risultati di ricerca nel box “Top Stories”. Viene applicato solo ai siti approvati “Google News”.

Rich Snippet Top Stories

Video: i motori di ricerca non possono “vedere” i video sulla vostra pagina. Il “video markup” aiuta i motori di ricerca a capire di cosa tratta il contenuto del tuo video.

Rich Snippet Video

Events (eventi): include informazioni sugli eventi (date, durata, location e altro).

Esempio pratico (applicazione dei Microformati per descrivere una organizzazione)

Attraverso degli esempi vediamo l’utilizzo pratico dei microformati :

Utilizzo hCard per descrivere una organizzazione 

<div class=”vcard”>
<a class=”fn org url” href=”http://www.atuttoseo.it”>SEO</a>
<div class=”adr”>
<span class=”type”>Sede</span>:
<div class=”street-address”>Via Mario Rossi, 31</div>
<span class=”locality”>Milano</span>,
<abbr class=”region” title=”Milano”>MI</abbr>
<span class=”postal-code”>20100</span>
<div class=”country-name”>ITALIA</div>
</div>
<div class=”tel”>
<span class=”type”>Lavoro</span> +39 02-22334455
</div>
<div class=”tel”>
<span class=”type”>Fax</span> +39 02-22334456
</div>
<div>Email:
<span class=”email”>ingstefanobasso@gmail.com</span>
</div>
</div>

Risultato ottenuto

Guadagnare con Internet
http://atuttoseo.it
Sede:
Via Mario Rossi, 31Milano, MI 20100ITALIA
Lavoro +39 02-22334455
Fax +39 02-22334456
Email: ingstefanobasso@gmail.com

Le proprietà utilizzate sono le seguenti:

  • fn: proprietà obbligatoria;
  • org: organizzazione;
  • url: link sito web;
  • adr: indirizzo. Contiene le seguenti sottoproprietà: street-address, locality, region, postal-code, country-name;
  • tel: numero di telefono o di fax;
  • email: indirizzo email.

Esistono ovviamente altre proprietà, ma non è questa la sede per approfondire il discorso. Se volete saperne di più visitate il sito microformats.org, dove troverete anche numerosi esempi.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Comment