Powered by ZigaForm version 3.9.1.2

Che cos’è la keyword density? È importante ai fini SEO?

RUBRICHE >> Internet >> SEO >> Keyword Density

Che cos’è la Keyword Density? La Keyword density può essere espressa come il rapporto in percentuale tra il numero totale di volte che una keyword (o parola chiave) compare nella pagina ed il numero totale di parole presenti nella pagina stessa (non superate il 6% per parola chiave). Ripetere la stessa parola chiave più volte all’interno della pagina mi dà dei vantaggi in termini di posizionamento? La risposta è: da sola non serve a molto. I motori di ricerca non danno più grande importanza alla ripetizione di parole chiave all’interno della pagina web. Pensare di utilizzare unicamente la keyword density per scalare posizioni all’interno delle SERP non porta a nessun risultato rilevante in termini di posizionamento. Abbinare la keyword density con altre tecniche SEO consentirebbe invece di ottenere un miglior posizionamento nei motori di ricerca.

Non solo Keyword Density

La keyword density per essere realmente utile deve essere abbinate anche ad altre tecniche:

  • keyword pattern (KP)
  • keyword frequency
  • keyword prominence
  • keyword proximity

Keyword pattern

Il keyword pattern rappresenta il numero di ripetizioni consecutive di una certa keyword all’interno di un testo. Ad esempio la frase “Il posizionamento all’interno dei motori di ricerca, per i motori di ricerca Google e Yahoo è diverso rispetto ai motori di ricerca Bing e Altavista” contiene la keyword motori di ricerca ripetuta 3 volte, ovvero con un KP (Keyword Pattern) pari a 3. Il testo non ha una fluidità di lettura molto naturale. Per evitare di essere penalizzati da Google per sovraottimizzazione (troppe occorrenze della stessa parola chiave), basta seguire 3 semplici regole:

    • sviluppare i testi in maniera naturale
    • distribuire le keyword in maniera uniforme all’interno della pagina
    • non esagerate con il numero di occorrenze della stessa keyword

Un mio personale consiglio è anche quello di tematizzare ogni singola pagina del sito, ovvero di svilupparla attorno ad uno specifico argomento, per il quale sono state individuate non più di 1/2 parole chiave. Scrivete di getto e vedrete che sarete già a metà dell’opera. Il resto sarà cosmesi.

Keyword frequency

La keyword frequency indica il numero delle volte che una parola chiave appare all’interno di una pagina web. Per evitare il fenomeno della sovra-ottimizzazione non esagerate con il numero di ripetizioni di ogni keyword. Vale quanto consigliato sopra.

Keyword prominence

La keyword prominence o prominenza designa la vicinanza tra la parola chiave e l’inizio di una generica zona di riferimento, ovvero di una qualsiasi sezione della pagina web (tag HTML, paragrafo, sotto-paragrafo, tabella). Maggiore è la vicinanza con l’inizio di questa zona, maggiore sarà il peso che i motori di ricerca assegneranno alla parola chiave e quidni alla pagina. Tra le varie zone importanti per la prominenza troviamo il tag TITLE, i tag di intestazione H1, H2,.. e i paragrafi che compongono il corpo del documento.

Keyword proximity

La keyword proximity denota la vicinanza fra loro delle parole chiave per cui è ottimizzata una pagina web. Dal momento che le keyword devono essere anche inserite in alcuni tag HTML (Tag Title, Tag H1-H6,..), il concetto di keyword proximity andrà esteso anche a loro. La prossimità delle keyword ha effetto sull’indicizzazione delle pagine nei motori di ricerca. Quando scriviamo dei contenuti, dovremo non solo distribuire le parole chiave in modo da creare una fluidità di lettura, ma anche creare “aree di concentrazione” per le stesse parole chiave (ovvero zone in cui le ripetizioni della stessa keyword sono vicine tra di loro), in modo da aumentare la rilevanza dei paragrafi in cui sono inserite agli occhi dei motori di ricerca e di conseguenza dell’intera pagina web. La regola dice che più alta è la keyword proximity, migliore sarà il posizionamento della pagina web. Una “pagina perfetta” dovrebbe avere la stessa “prossimità dell keyword” sul titolo, nei tag H1, nei link e nei contenuti interni. Per chiarire questo concetto vediamo un esempio, utilizzando le parole chiave guadagnare online. Consideriamo poi le seguenti frasi: “Leggendo il mio ebook potrete facilmente Guadagnare online” e “Guadagnare attraverso una rete di siti sempre online“. È evidente che la prima frase avrà una prossimità maggiore, rispetto alla seconda, per le parole guadagnare e online.

Tutto questo è molto interessante, ma anche di non facile realizzazione (ci vuole molta esperienza). Teniamo conto anche del fatto che, nel tentativo di aumentare la prossimità delle parole chiave, si rischia di rendere il testo poco leggibile e di diminuire l’efficacia della keyword proximity. In soldoni (scusate il termine poco elegante ma chiaro), non createvi troppo problemi durante la stesura dei contenuti e mettetevi dalla parte di chi vi legge, concentrandovi sulla facilità di comprensione del testo. Se proprio volete cimentarvi nell’impresa, ottimizzate la prossimità solo per il primo paragrafo del contenuto della pagina, che è quello più importante per l’indicizzazione.

By |2016-05-15T22:23:27+00:00maggio 15th, 2016|Internet, Rubriche, SEO|

Leave A Comment